I rovistatori dell’immondizia

Torno a parlare di Lituania anche se ultimamente non ne avevo un gran ché voglia. Ma dato che parlare solo di computer rompe le balle anche a me, allora eccovi qualche cosetta…

Gli ospedali sono strani, all’ingresso ti fanno dare la giacca alla guardarobista, la cosa è abbastanza strana ed inusuale per me. Ho chiesto a Rita: “Ma hai anche prenotato il tavolino”? Vabbè.. questa è un’altra storia.

[Disclaimer: potrebbe fare schifo quello che stai per leggere]
Sabato ero a casa di Enrico, uscendo per andare al Maxima mi vedo due tizi che vivisezionano un cassonetto dell’immondizia. Anche questo è inusuale per me. Erano un uomo e una donna; il tipo era mezzo dentro il bidone con le gambe all’aria che cercava di afferrare qualcosa, lei aveva trovato un sacchetto di plastica trasparente con qualcosa di colore rosso all’interno. Annusava dubbiosa, io non ho tanta voglia di ricordarmi l’episodio, ma per darvi un’idea sembravano budella di qualche animale, per la cronaca le stesse sacchette di plastica, con contenuto simile, vengono gentilmente consegnate ai gatti del cortile dalle vecchiette del palazzo.
[Disclaimer: fine schifo]

Rovistatori d’immondizia ci sono un po’ per tutta Klaipeda, non ci posso fare niente, ma è così. :-|

  • fabricijus

    I rovistatori d’immondizia ci sono anche in Italia, a Torino, sotto casa mia, e sono piuttosto numerosi.

    Cià.