Ieri, mentre guidavo da Genova per la provincia, ho avuto l'illuminazione per qualche post interessante, purtroppo, ora che sono davanti alla tastiera, le varie illuminazioni si sono offuscate fino a spegnersi.

Pago lo scotto dovuto alla mia giovane età: stare in Lituania, a Klaipeda, sapendo il perché, ma continuamente assordato dai dubbi esistenziali ha reso le mie giornate lunghe, troppo lunghe. Mi dispiace non aver avuto la forza per dare il meglio di me, ma soprattutto mi dispiace non aver deciso subito di cambiare una situazione che dava (quasi) nessun frutto.
...continua a leggere Ne gavariu pa-ruski

2

Mi sveglio alle 6 del mattino, guardo se ho da racattare qualche commento caduto nella lista spam ed ecco che ne recupero uno su ottanta. Meno male, tempo addietro li cancellavo senza nemmeno guardare. Leggo un paio di email, rispondo ad un'altra e leggo anche il commento di Andrea: finirà mai questa storia? Ma dico io.. quale storia? :rolleyes_tb:

Siamo agli sgoccioli di Ottobre, mentre in Lituania nevica a Roma un mio carissimo amico si è fatto gli ultimi bagni prima del grande freddo, ieri qui nella Granda si potevano gustare i 21 gradi con il sole. Tra 15 giorni dovrei cambiare abitazione e tra circa 1 mese dovrei riunire la famiglia italo-lituana.

Sono in procinto di creare una società per i servizi informatici e la distribuzione di bandalarga nelle zone "dimenticate", se tutto và bene dovrei partire già dal 2007. In sostanza ho mosso più acque qui in 3 settimane che in due anni in Lituania, ma non è colpa dei due paesi, è solo questione di lingua e mentalità. Fossi lituano sarebbe stato (quasi) sicuramente il contrario. Pane al pane, vino al vino.

2

In questo periodo mi occupo della nuova casa, sarà che sono in un paesino, sarà che qui ci si conosce tutti, ma è tutta un'altra storia rispetto all'Italia, alla fine mi sono chiesto se le persone che parlano tanto male dell'Italia quando sono all'estero lo fanno solo per giustificare una scelta. Ma c'è bisogno di giustificare una propria scelta?

Ho deciso di rimuovere dello "sporco" dal blog, non ho più voglia di perdere tempo ad amministrare e a gestire il blog come se fosse un lavoro. A me scrivere diverte e deve rimanere un divertimento.

Ho eliminato un articolo, ma mi sento in dovere di pubblicare il commento di Max, sia per i toni pacati e sia perché puntualizza come io non sono sempre l'esponente della verità assoluta. (In fondo in fondo voi lo sapevate...)

...continua a leggere Opinioni

8

Stranieri che vivono o hanno vissuto in Lituania.

  • 55% Prima centrifugati (nel senso che gli è stata fatta girare la testa) , poi fatti a fettine sottili sottili, soffritti a dovere e quindi respinti dal tessuto sociale (in pratica se ne sono dovuti andare per disparate ragioni).
  • 10% Hanno perso l‘uso della ragione (per comodità scriviamo ricoverati in manicomio)
  • 10% Alcolizzati o finti schiavi di vizi di vario genere.
  • 5% Stanno cercando di capire perché sono sempre impegnati nel business non guadagnando un soldo, ma non hanno il tempo di fermarsi a pensarci.
  • 3% Hanno una posizione lavorativa tale che perfino l‘assicella del water di casa è motorizzata.
  • 7% Ci vivono e non si lamentano.
  • 10% Ci vivono non bene ma probabilmente vivrebbero peggio altrove.

Queste statistiche non sono ufficiali, ma le ho prese in prestito da un articolo scritto da chi di Lituania ne capisce qualcosa. Io concordo.