5

Vivere in Lituania è una palla. Ok, se si fa la vita da erasmus, ci si diverte, si fa finta di andare a scuola, si va con le bionde e può essere estremamente divertente, ma vivere in Lituania da straniero è una vera palla. Qualcuno ha provato l'esperienza, con la moglie italiana, e senza pensarci due volte sta preparando la fuga (come ho fatto io d'altronde).

Senza internet vivere in Lituania è un completo suicidio, l'unica persona contenta di vivere in Lituania che ho conosciuto era Enrico e ancora adesso non ho mai capito come potesse piacergli vivere a Klaipeda. A parte Enrico di cui ho imparato apprezzare sia i difetti che i pregi e ho voluto un sacco di bene, ho conosciuto virtualmente un sacco di persone. In particolare con un paio ho stretto un forte legame d'amicizia. Ma in particolare con una persona avevo molto disgrazie in comune: donna in Lituania, fuga dall'Italia per amore, problemi con la popolazione Lituana.

Questa particolare amicizia è nata, come tutte le altre, dal mio blog. Una mail, due email, tre email, skype... e poi la proposta di condividere il mio hosting per creare i suoi siti web. L'ho aiutato a personalizzare i siti, a gestirli, a scrivere degli articoli "da web" in pratica ho usato un po' del parecchio tempo disponibile per aiutarci.

Forse avrei dovuto andare a vivere Vilnius e non rimanere a Klaipeda, forse se fossi stato nella capitale avrei resistito qualche mese di più o forse me ne sarei scappato prima. Di fatto in quel periodo di clandestinità Lituana ho coltivato amicizie importanti, una mi ha permesso di diventare imprenditore, l'altra mi ha permesso di imparare molte cose e soprattutto mi ha aiutato in molti momenti difficili passati a Klaipeda.

Conosco troppe persone diffidenti che non darebbero mai aiuto ad una persona che non conoscono, non passerebbero del tempo "gratis" per aiutare qualcuno, io l'ho fatto. Il poter aiutare qualcuno nello stesso modo in cui vorrei essere aiutato mi faceva stare bene, non ho mai pensato che un giorno quel tempo speso "per nulla" mi sarebbe tornato indietro.

Inizierò un corso molto particolare, se doveste seguirlo vi costerebbe dai 1500 ai 2000 Euro, ma io avrò la fortuna di seguirlo gratis, da casa, via skype, dalla Lituania.

Da molto tempo ho un consulente, via skype, gratuito, con cui ho un rapporto bellissimo che mi da consigli, spunti, aneddoti e molti aiuti preziosissimi che senza di lui avrei imparato solo dopo anni e anni di lavoro.

E tutto è partito da un sorriso.

4

Quando dicevo la verità sulla Lituania, sono stato insultato dalla testa ai piedi e ho anche rischiato la diffamazione.

Sulla Lituania, la figa, la birra e il divertimento abbiamo tante parole da spendere, ma quando si parla di vivere, lavorare, fare una vita normale, non si spende una parola. Ma l'obbiettività non è di casa in Lituania?

Prima di andare lassù a fare una pseudo vita normale, aspettate che abbiano almeno fatto sparire tutto l'ethernit dai tetti! (Una cinquantina d'anni).

Un'ultima cosa: l'unica persona che ho visto fare qualcosa di decente lassù era Enrico. Il grande Enrico, alla fine della fiera, si è dimostrato sapere il lituano e della Lituania meglio degli stessi autoctoni. Da quanto mi risulta, al momento, nessuno è ancora riuscito ad avvicinarsi minimamente alle sue magnifiche competenze.

Amen.

3

Il titolo mi ricorda parecchio uno dei film di Sordi con la bellissima Claudia Cardinale, ma rende chiara l'idea di che argomento vuole trattare questo post.

Intanto è necessaria una premessa, è molto difficile poter dare delle impressioni su mia moglie senza tenere conto del suo carattere. Rita è fatta a suo modo e questo è indipendente dal fatto che sia Lituana o meno, è così e basta. Ma alcune peculiarità del suo modo di aver affrontato la vita qui in questi tre mesi derivano espressamente dalla sua natura lituana.

Il primo punto è un denominatore comune che ho riscontrato nel 99% delle donne lituane. Testimonianze dirette o indirette mi hanno preparato a non stupirmi più quando Rita non fa nessuno sforzo per frequentare i suo connazionali qui in Italia. A circa 500 metri da casa nostra abita un'altra lituana, ho provato, senza essere troppo invadente, a cercare di farle conoscere, ma senza ottenere il minimo risultato. Altre volte è capitata la possibilità di conoscere un'altra ragazza lituana, ma da parte di mia moglie non c'è stata la minima intenzione di fare "comunella" all'italiana.

Il secondo punto è molto delicato. Ho notato che Rita è una madre molto premurosa, apprensiva e responsabile. Tiene ben pulita la casa e a fatica cerca di far da mangiare commestibile (qui centra ben poco il fatto che sia lituana). Rita ha appena 22 anni, è una testona incredibile, nazionalista e orgogliosa come tutti i suoi connazionali, ma date le qualità sopra elencate posso chiudere un occhio e portare pazienza.

1

Domani sarò a Malpensa a consegnare le mie donne alla Lithuanian Airlines, starò per un bel mesetto da solo a pensare ai miei affari e non solo a quelli. Il vantaggio o svantaggio (dipende dai punti di vista) nell'aver sposato una donna straniera e che la signora deve o cerca di tornare in patria frequentemente dai parenti e dagli amici, secondo me è un grandissimo vantaggio.

La seconda cosa che voglio fare, in questi giorni di solitudine forzata, è di usare la mia bici di quarta mano parentale con ben 30 anni sul groppone. Le giornate sono belle ed è giusto approfittarne per iniziare una guerra santa contro i miei kg di troppo.

La terza cosa che desidero fare è aggiornare più frequentemente il blog sperando di continuare anche quando non sarò da solo.