2

Sicuramente lavorare in casa attaccato ad un computer sembra essere una grande fortuna, niente code in autostrada o sulla tangenziale, niente sbattimenti a svegliarsi al mattino per prendere il treno, pausa caffè semplice e veloce.

Si, sembra veramente una favola.

Ma la casa deve essere grande e la stanza dove metti l'ufficio deve essere solo per quello e soprattutto ti ci devi chiudere dentro.

Cambio casa.

10

Due giorni fa (è da un po' che non scrivo..) è venuto a trovarci Henry direttamente qui a Centallo, mi ha fatto piacere, abbiamo parlato del più e del meno, ma soprattutto di Mac e Lituania.

Henry è una di quelle poche persone che ha visto mia figlia il 23 Agosto 2006 ovvero il giorno della sua nascita, è anche una di quelle poche persone che capisce cosa significa Lituania e vivere con una Lituana. Lo prova il fatto che ora è fidanzato con una ragazza italiana 😉

Oltre la Lituania, la sua passione per il Mac è spropositata, come dicevo al mio amico Guido via email, chi usa il Mac non è solo invasato, ma un pazzo invasato. Odiamo le ventole, rumorose i cavi disordinati, i cassoni chiamati assemblati, gli antivirus, il bad quoting e soprattutto le procedure di disinstallazione. Siamo Mac user!

Oltre questi fantastici discorsi che non smetterei mai di affrontare abbiamo discusso, anche se per poco, dell'oro colato. Ovvero quella sensazione che avevo a 15-20 anni dove qualsiasi cosa mi dicessero i miei genitori era oro colato. Il cervello si spegneva e qualsiasi cosa loro dicevano per me era giusta. Non proprio qualsiasi, ma almeno ciò che riguardava quel mondo di adulti allora a me sconosciuto.

La verità è ben diversa. Ogni cosa che dicono i genitori deve essere sempre ben ponderata e verificata, niente va preso per oro colato semplicemente perché i nostri genitori appartengono alla generazione del Carosello, della stampa tutte le mattine e del telegiornale alla mezza. Noi siamo molto diversi, siamo la generazione degli sms, youtube, blog, rss, skype accediamo ad una mole di informazione in un solo giorno che un nostro genitore poteva ottenere solo in mesi.

Siamo avanti. Ed è giusto che sia così.

Questo articolo lo metterò in cassaforte e lo farò leggere a Greta nel 2028. Cercherò di sensibilizzarla e di avere pazienza con il vecchio rincoglionito di suo padre.

Ultima news: Sandro ha cambiato indirizzo.

3

Ho avuto modo di sbirciare i redditi del 2005 degli italiani; il procedimento per godere di tale privilegio è alla portata di tutti, ma gli archivi a cui si può avere accesso sono svariati e non così facilmente selezionabili. Malgrado ciò, sono riuscito a scaricare i file relativi a Cuneo e Centallo (il paese dove vivo).

A mio parere i redditi pubblicati su internet sono buona cosa, ma non qui in Italia. Nel nostro bel paese non è assolutamente necessario sapere il reddito del vicino perché ciò non porta alla delazione come succederebbe in Svizzera on in Germania, ma solamente ad una logorante invidia.
In un utopico paese dove l'individuo ragiona per l'interesse della collettività, il pagare le tasse è un dovere quanto denunciare gli evasori. In Italia, basta dare un'occhiata alla dichiarazione dei redditi di chi ci circonda per capire che l'evasione è un diritto ed un dovere comune. E così sia! Non biasimo nessuno, viviamo tutti in Italia.

Un'ultima cosa. Se avete la possibilità di sbirciare i redditi dei cittadini del vostro paese, fate particolare attenzione a quella dei dentisti.