106

Scappare!Ieri chiacchieravo con un mio caro amico usando skype e si è entrati nella solita discussione "in Italia si vive bene o in Italia si vive male". Ormai facendo qualche calcolo posso dire di aver quasi passato 4 anni della mia vita in Lituania suddiviso in due soggiorni di cui quest'ultimo senza interruzioni.

Ho notato, nel mio soggiorno all'estero, che il tempo ha aggrovigliato la mia cultura italico-cuneese al pensiero e alla cultura del paese che mi ospita. La prima naturale conseguenza di questa strana metaformosi è di realizzare che "l'Italia è il paese in cui nasci, ma che nessuno ti obbliga anche a morirci".
...continua a leggere Alla fine in Italia si sta bene! Ma cosa intendi con la parola fine?

6

Recentemente ho scoperto il sito italiansinfuga gestito da un cuneese emigrato in Australia. Ho avuto il piacere e l'onore di concedermi per un'intervista che è stata pubblicata il 15 Gennaio con il titolo: Emigrare in Lituania da chi l'ha fatto.

A parte i visitatori in più, ho avuto il piacere di conoscere (direttamente ed indirettamente) persone che vivono in Svezia e che, proprio come me, curano un blog sulle proprie esperienze. Vivere in Svezia offre degli articoli interessanti esattamente come il blog One Way to Sweden che è scritto a quattro mani da dei ragazzi che risiedono nella terra degli Abba e dell'IKEA.
...continua a leggere Il mio desiderio nascosto di visitare la Scandinavia e vedere l’altra sponda del Baltico

24

Gli italiani emigrano come i nostri nonni emigravano in cerca di fortuna, è un fatto sintomo di una realtà che pochi vogliono affrontare. In Italia il potere è legato a persone vecchie, incompetenti e raccomandate. In Italia il furbo, quello che riesce a trovare una scappatoia a qualsiasi vincolo, è tutelato, mentre l'onesto è omertosamente deriso da chi delle regole si rallegra come dopo aver sentito una barzelletta.
...continua a leggere Emigrare è una scommessa per la vita, sicuro di aver fatto la scelta giusta?

1

Dopo una "breve" pausa natalizia, eccomi nuovamente a scrivere sul mio blog. Ho passato delle belle vacanza anche se mi sono staccato dal computer solo da un paio di giorni e ho speso il tempo a studiare e seguire dei video corsi online, oltre che leggere libri.

A Natale mi trovato dai suoceri per il terzo anno consecutivo, la cosa non mi dispiace, anzi preferisco di gran lunga il Natale in Lituania che in Italia dato che non è ancora così avvelenato dal consumismo sfrenato dei tipici paesi sviluppati.
...continua a leggere Il ritorno alla normalità dopo le feste natalizie risulta sempre un po’ difficile