6

Lithuanian Club Melbourne

Nota: questo articolo parla di integrazione culturale in Australia con riferimenti alle mie esperienze personali.

Trasferirsi in Australia e' considerato un "big shock", vero che si sta meglio che il sole ed il caldo rendono le giornate piu' piacevoli, ma e' sempre un paese lontano 20.000km da casa.

Mentre per un italiano, basta entrare in un bar per trovare un connazionale, per realta' culturali minori come quella lituana e' un po' piu' difficile. A Melbourne esiste il Lithuanian club al 44 Errol Street in North Melbourne. Ovviamente e' stata una delle nostre prime mete appena arrivata Rita con i bambini.
...continua a leggere Australia e le altre culture: visita al Lithuanian Club di Melbourne

4

La mia prima esperienza lituana e' stata Klaipeda, l'ho vista cambiare negli anni e se devo essere sincero e' cambiata in peggio a causa della continua migrazione dei lituani.

In 10 anni Klaipeda e' passata da 186.000 abitanti a 157.000 abitanti circa, ma molti sono i lituani che vivono all'estero, ma non hanno rimosso la propria residenza. Sinceramente quando cammino per la citta', mi rendo conto che sta diventando sempre di piu' una citta' fantasma. Gia' il semplice fatto che non incontro mai nessuno delle persone che ho conosciuto negli anni passati, la dice lunga.

...continua a leggere In Lituania non e’ facile vivere ovunque

5

Tramonto a KlaipedaMolte volte mi sono ritrovato a dover dare consigli su quando andare in Lituania in vacanza. Il mese migliore in assoluto è Luglio e se ti piace il mare è meglio andarci durante la Juros Svente di Klaipeda. In questi giorni ho avuto un amico in visita, siamo andati a visitare il castello di Trakai che sembra uscito dal set di un film medioevale, siamo stati a Kretinga a mangiare al Vienkemis che preferisco di gran lunga rispetto al suo concorrente di Palanga l'HBH. Siamo stati a Siuliai a vedere la collina delle croci che ha un suo fascino prettamente religioso e non è mancata la visita a Nida. ...continua a leggere A metà Agosto l’estate Lituana è completamente finita?

10

Ci abbiamo messo un anno, ma alla fine abbiamo deciso. L'occasione all'Italia l'abbiamo data, ma con il senno di poi è stata una scelta sbagliata. Si parte di nuovo, questa volta per il nord. La nostra meta è la Svezia, ma ho avuto un colloquio di lavoro per la Finlandia che se va a buon fine farebbe comodo per spostarmi da solo almeno i primi mesi.

Mi spiace per l'Italia, ma più passa il tempo e più le mie speranze scemano. Sento molti dire che ci sarà "la ripresa" come se a furia di sentire "crisi" pensano che sia dettato da una legge fisica non scritta che si ritornerà come prima se non meglio.

Io sono meno ottimista. Per me l'Italia sarà sempre sempre peggio; nella zona dove vivo inizia a sentirsi ancora poco, la ricca Cuneo regge, ma per quanto durerà non lo so e non vogliamo esserne testimoni.

Ovviamente la partenza ci porterà in Lituania che sarà il nostro trampolino di lancio per la Scandinavia.

13

In cinque anni che ho passato in Lituania, ho conosciuto moltissimi italiani. Di tutti questi italiani che risiedevano in Lituania ne ho conosciuti ben due che si salvano, entrambi si chiamano "Mirko" mentre tutti gli altri bisognava evitarli e farsi vedere il meno possibile in loro compagnia. La mia esperienza ovviamente si può estendere, con i dovuti cambiamenti, a qualsiasi paese.

In Lituania la maggior parte degli italiani, se non tutti, ci va per questioni di donne. In un secondo momento però si crea la componente "business" che è quella che viene poi aditata nel momento che incontrate questi italiani e gli chiedete perché sono in Lituania.
...continua a leggere Fate molta attenzione agli italiani all’estero