Primo sabato sera senza compagnia a Riga, sono uscito e ho incontrato due ragazzi italiani di Padova (Daniele e Debora) che vivono in una ex caserma russa non troppo distante dove abito io. Sono turisti di passaggio, la loro intenzione è visitare le repubbliche baltiche in lungo e in largo.

Ho assistito ad una rissa, sono andato al Roxy... che come al solito è pieno di ragazze carine ed una vagonata di italiani. Due giorni fa' ho conosciuto il mio vicino di casa: un nonno di 75 anni che mi ha parlato in russo per 15 minuti. Ho capito una parola ogni 184, ma gli rispondevo in russo e mi ha preso in simpatia. Il nome??? Non me lo ricordo..

Mi spostero' per la lettonia tra poco se tutto andra' bene, penso che andro' fino in lituania, ma niente e' sicuro. Il locale da dove chatto, scrivo email e dove naturalmente aggiorno questo piccolo sito. Un grazie alla apple per la facilita' di uso del tutto. Per i tecnici: il collegamento e' via wifi ad una velocita' di 60 kb/s, pago 1 lat all'ora, ma non capisco il perche' ho comprato una card che mi sta' durando da circa 2 giorni. Forse un bug??

Ieri NON sono andato con la barca sul fiume e penso che ci andrò oggi. Il tempo è fresco, si stà bene, un pò come il nostro settembre. Sabato 14 Agosto mi sposterò in old riga in un'appartamento di vecchia conoscenza mia e del mio compagno di avventure Davide "Viscius" Chiaramello (la porta di fianco all'appartamento di quest'inverno).

Prendo tutti i giorni il bus che costa 20 sentimi (ovvero 30 centesimi di euro) e percorre quasi tutta Riga. Sul bus si incontra la gente più disparata: ubriachi, barboni etc... e a volte si possono vedere delle belle cose 😉
Ho notato è che non ti puoi fidare troppo delle persone, prendono gli appuntamenti molto sottogamba ed intendo appuntamenti d'affari, non galanti! L'alcolismo è la piaga di questo paese (con l'alta percentuale dei divorzi penso...) a differenza dell'estonia che è uno dei paesi più informatizzati del mondo, la Lettonia è l'ultimo gradino della scala europea. La patente è anche a punti (10) e se guidi in stato di ubriachezza te ne vengono tolti 8. E' vietato circolare per le strade con una bottiglia di conenuto alcolico APERTA! (non scherzo!) ed è anche vietato fare foto nei centri commerciali. Nessuno è riuscito a spiegarmi il perchè.

1

Sono arrivato il 1 agosto, alloggio a Sarkandaugava che significa la daugava rossa, dalgava è il nome del fiume su cui è stata fondata la città. Come si può notare dalle foto, l'appartamento non è l'excelsior hotel a 5 stelle, ma è molto interessante viverci per un pò perchè si capiscono molte cose riguardo alla vita della gente locale.

Ma come diavolo hanno fatto ad entrare nella comunità europea?

Il complesso di edifici dove abito io ha almeno 40 anni ed è completamente lasciato in balia di se setto. Muri scrostati, scale senza luce, cavi elettrici penzolanti, sembra di vivere come 50 anni fà. Il pungo nell'occhio e' dato dall'immagine delle ragazze che escono da questi edifici, belle ed eleganti. 🙂

Tutti i turisti sono nel centro di riga, ovvero Old Riga, si spostano in uno zoo immaginario che parte dall Hotel Latvia ed arriva al ponte di Dalgava, tutti gli italiani vivono in questo campo immaginario. L'ambasciata italiana per eccellenza è il Roxy una discoteca a prezzo variabile (dipende da quanto sembrati miei compaesani), la sera gli italiani sono tutti li e le donne che sono al roxy vogliono conoscere italiani... cosi' va' il mondo.

In periferia e' tutto diverso, molto verde, pochi turisti e cose strane.... ubriachi alle 10 del mattino, macchine che vanno dove ci sono i binari del treno! .. il far west..